I mercoledìveg delle Instamamme: cous cous dai mille colori

Cous cous dai mille colori

Buon anno nuovo. Buonissimo! Che rapporto avete con le novità? Dai, quando sono particolarmente belle, ti lasciano assolutamente affascinata. Sono stimolanti e gratificano. C’è da dire che, nei bimbi, a volte possono avere effetti differenti: cambiare casa ad esempio? Abbiamo da poco traslocato e inizialmente il nano, non è stato così entusiasta. I bambini legano con il loro ambiente, le abitudini che in qualche modo creano rassicurazione in loro, e un senso di stabilità. Per questo è importante il dialogo, la famiglia: pazzamente importante. Ho cercato di parlare moltissimo col mio ometto, capire ed ascoltare i suoi punti di vista, le sue domande intelligenti. Ascoltarlo e farmi vedere propositiva ai suoi occhi. Quanto è gratificante essere ascoltati?

Però, però, altre novità invece sono ben accette, come quelle che riguardano la sana alimentazione. Sana non fa rima con noiosa. Nutrirsi è un bisogno, ed un piacere. Mio figlio non è uno di quei bimbi che mangia qualsiasi cosa. Lo so lo so! Tutta colpa mia – tu devi abituarlo! – Io, io e chi altrimenti! Certo, come no! 😉

Tu chiamali se vuoi: gusti personali. Io lo faccio. Ecco, per cui oggi per il nostro #mercoledìveg, vi propongo un colorato cous cous, per variare dalla solita routine: un piatto dalle influenze nord africane e non. In Sicilia è proposto nei sapori più fantasiosi. Si può cucinare in mille modi e in tutte le stagioni. La ricetta;

ingredienti per tre persone:

due patate medie,
due cipolline baby,
due melanzane,
basilico,
circa dieci pomodorini qualità ciliegino,
olio extra vergine d’oliva,
sale,
pochissimo peperoncino,
due fette d’arancia,
tre bicchieri di cous cous,
dado vegetale.

Preparazione: spellate i pomodori e le melanzane per renderli più digeribili. Fate a tocchetti le patate, la cipolla, i pomodorini, le melanzane e le fette d’arancia. Aggiungete l’olio, un pizzico di sale, e infornate a media temperatura in una pirofila adatta.

Quando le verdure sono quasi pronte, (girate di tanto in tanto) mettete sul fuoco il brodo vegetale (io ho usato acqua e dado vegetale la solita stacanovista eh). Regolatevi così: poco più di una tazza, per ogni bicchiere di cous cous. Portate ad ebollizione e togliete il brodo dal fuoco. In un recipiente a parte stendete il cous cous con una forchetta, versateci a poco a poco, il brodo bollente e ‘sgranatelo’. Coprite subito con un coperchio e fate ‘cuocere’ in questo modo col vapore, per 10 minuti. Io aggiungo un filino d’olio e giro, per rendere più croccante e meno grumoso il cous cous. Una mia ex collega indiana mi raccontava che, il segreto, è versare l’acqua nel cous cous e non il contrario.

Amalgamate bene con le verdure cotte al forno: pronto, buono, leggero e ricco di fibre.

cous cous dai mille colori

Alla prossima!

Anuska @scusasepoco

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: