Stasera a cena con le Instamamme

Avete organizzato un cenone dell’ultimo minuto perchè i bimbi sono malati e la partenza per la montagna è saltata?
Siete passati dal supermercato e tutti gli ingredienti che vi servivano per il vostro menù erano finiti?

Niente paura! Le Instamamme sono qui per aiutare: eccovi il nostro Menù speciale per il cenone di questa sera.
Figurone assicurato!
😉
ROTOLO AL SALMONE
(tempo di preparazione 20 minuti)
di @Ombrosa
Prendete 4 fette di Pan Carrè, quelle lunghe da tramezzini. Sopra un piano da lavoro, sovrapponetele per circa un centimetro nel senso della lunghezza e con un mattarello appianate il tutto ben bene.20131231-072427.jpg
A questo punto spalmate la superficie con burro salato, formaggio spalmabile e ricoprite di salmone, ne servirà circa un etto e mezzo. Potete aggiungere granella di pistacchio o di nocciole a piacere.
Non vi resta ora che arrotolare stretto stretto dal lato più corto, chiudere nella stagnola per lasciare riposare qualche ora nel frigo.
Prima di servire ricoprite il tronco con formaggio spalmabile bianco e divertitevi se avete velleità artistiche a creare l’effetto del tronco innevato.

LINGUINE ALLO SCOGLIO SEMPLICI
(tempo di preparazione 2h)
di @Silu1979

Io adoro la pasta allo scoglio, specialmente se è rossa. So che i puristi avrebbero da obiettare, ma io trovo che un po’ di pomodoro leghi tutto a meraviglia.
Ve ne propongo una versione “semplice”, ovviamente voi potete aggiungere tutti i frutti di mare che vi pare!

Foto 30-12-13 22 57 41Ingredienti per 6 persone:

500g di cozze
500g di vongole
400g di totani o calamari (anelli)
8 gamberoni o scampi
600 g di pomodoro datterino fresco
2 spicchi d’aglio
sale q.b.
prezzemolo q.b.
Olio EVO
600 g di linguine

Lavate le vongole e pulite le cozze (anzi, non fate come me: le cozze fatevele pulire al banco del pesce!).
Per fare in modo che le vongole rilascino la sabbia, mettetele a bagno nel lavello con acqua e sale e sbattetele contro le pareti almeno un paio di volte. Cambiate l’acqua finchè rimane limpida.

Soffriggete in una padella bassa e larga un paio di spicchi d’aglio con un po’ d’olio evo. Buttate cozze e vongole in padella e lasciate soffriggere a fuoco vivace finchè si saranno tutte aperte. A piacere potete spruzzare con mezzo bicchiere di vino bianco. Lasciate evaporare il vino e fate andare semi coperto per 10 minuti circa.
Attenzione a non far asciugare troppo il sughino! Una volta aperte le conchiglie (si aprono praticamente subito!), potete abbassare un po’ il fuoco in modo da rallentare l’evaporazione.
A questo punto togliete dalla padella i molluschi aiutandovi con una schiumarola (o attrezzo similare), in modo da lasciare il sughino in pentola e metteteli da parte.
Aggiungete quindi gli anelli e lasciateli cuocere in quel sughino di mare; quando il tutto avrà ripreso il bollore, aggiungete i pomodorini tagliati in 4, il sale ed il prezzemolo e lasciate cuocere semi coperto per una mezz’ora.
Controllate che i calamari siano diventati morbidi, quindi aggiungete i gamberi e lasciate cuocere ancora 5-10 minuti (se sono scampi o gamberoni 10, se sono mazzancolle o gamberetti ne bastano 5).
A questo punto tuffate i molluschi, che avrete liberato dalle conchiglie, in questo sughino, avendo cura di recuperare quello che fosse rimasto nel recipiente in cui li avete conservati. Vi consiglio di lasciare qualche conchiglia ad uso ornamentale che nel piatto fa sempre la sua bella figura. Girate e rigirate il tutto a fuoco lento per qualche minuto in modo da amalgamare il tutto.
Il sugo è pronto!

Ora lessate le linguine e scolatele al dente. Versate in una pirofila grande la pasta, poco alla volta, alternandola con il sugo di pesce. Coprite la pirofila con il suo coperchio o con della carta stagnola (o entrambi) e mettete in forno statico a 180° per qualche minuto (5 dovrebbero bastare, ma se avete scolato bene al dente e il vostro sugo è ricco e abbastanza liquido, potete lasciarceli anche 10 minuti che male non gli fa!).

PS Se non ci sono bambini a tavola, un po’ di peperoncino è la morte sua…

Buon appetito!

COTECHINO CON LE LENTICCHIE
di @Adriana_Ricominciodaquattro

Un piatto che non può mancare in un cenone che si rispetti!
Io vi do le dosi per quattro persone circa, poi voi aggiustatele in base al numero degli ospiti.

1 cotechino fresco
1 cipolla
1 gambo di sedano
1 carota
300gr di lenticchie
olio extravergine
Brodo

Lenticchie:
Lasciare in ammollo le lenticchie per un paio d’ore così saranno più morbide. Tritare sedano, carota, cipolla. In una pentola antiaderente far imbiondire il trito di soffritto e unire le lenticchie. Aggiungete il brodo un poco alla volta e coprite con un coperchio. Fate cuocere a fuoco medio fino a che le lenticchie saranno tenere ma non sfatte, circa 40 minuti. Dovranno risultare morbide ma senza liquido di cottura.

Cotechino:

Potete cuocere il cotechino in due modi:
1-avvolgere il cotechino in uno straccio di cotone bianco e chiuderlo a caramella con spago o elastico.
2-inserire nel cotechino degli stuzzicadenti, almeno 4 se è fresco, e lasciarli fino a cottura ultimata.
Immergere il cotechino in un pentola di acqua fredda e far cuocere per almeno due ore e mezza.

A cottura terminata toglierlo dall’acqua, toglierlo dallo straccio se avete seguito il metodo 1, oppure togliere gli stuzzicadenti del metodo 2.
Togliere la pelle e tagliare a fette.
Ancora calde, adagiate le fette sulle lenticchie (calde) e servite.

Importantissimo: la leggenda dice che le lenticchie portino soldi se mangiate anche subito dopo la mezzanotte quindi vi consiglio di lasciarne un po’ per le 00.01!!!
Buon anno nuovo a tutti!

PANDORO RIPIENO
di @Viviana22

20131230-230803.jpg Questo è un dolce buono e bello da vedere, dove la mousse al cioccolato si trova circondata da morbide fette di pandoro (la ricetta quindi si presta bene anche nel caso di riciclo delle confezioni di pandoro aperte il giorno di Natale).
Per preparare il pandoro basta tagliarlo trasversalmente e creare un cerchio, fissato esternamente da un anello di metallo (può essere la parte esterna di uno stampo a cerniera, ma esistono cerchi appositi la cui circonferenza può essere modulata).

Ecco il procedimento per preparare la mousse al cioccolato:

Mentre si fa fondere il cioccolato (500 g) a bagnomaria, sbattete molto bene lo zucchero (3 cucchiai) con i tuorli d’uovo (4) fino ad ottenere una crema quasi bianca.
Quando il cioccolato si è fuso, aggiungete il burro (3 cucchiaini) e l’acqua (10 cucchiai), amalgamate bene il tutto fino ad ottenere un composto liscio. Spegnete il fuoco e aggiungete la crema di tuorli e zucchero così che i tuorli dell’uovo si cuociano nel calore del cioccolato. Fate raffreddare il tutto a temperatura ambiente.
Mentre il cioccolato si raffredda, tagliate per il lungo la bacca di vaniglia e con un coltello tirate via il suo contenuto e aromatizzate gli albumi che poi andrete a montare a neve fermissima.
Montate anche la panna (non zuccherata, 400 ml).
Mescolate il cioccolato fuso con la panna montata e gli albumi montati a neve. Amalgamate molto bene e versate la mousse nel centro della composizione di pandoro preparato.
Decorate con rametti di ribes.

Ed ora non ci resta che augurarvi Buon Appetito ma soprattutto Buon Anno!!

Annunci

  1. Mmm buonissimo! Buon anno!

  2. Pingback: Un Risveglio sui tetti (Buon Anno) | meduepuntozero

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: