La tavola delle feste

Pronti per festeggiare? Di sicuro avrete già addobbato la casa, l’albero, magari il balcone (io metto una decorazione anche in macchina, per dire). Ma avete già deciso come preparare la tavola delle feste?
In questo post vorrei proporvi qualche idea per apparecchiare la tavola in modo creativo e divertente, magari facendosi aiutare dai bimbi.
Il mio primo consiglio è quello di definire uno stile per le decorazioni e i colori della tavola. Potete scegliere l’oro e il bianco per una tavola più elegante, oppure il rosso o il verde (sempre magari abbinato al bianco) per ottenere un effetto più allegro e festoso. Oppure ancora il beige e i colori naturali per una tavola di ispirazione shabby. La scelta di come preparare la tavola sarà legata sia al numero di invitati che all’occasione in cui festeggiate; potrebbe essere la cena della Vigilia o il pranzo di Natale o anche un bruch per scambiarsi auguri e doni, ma di questo parlerò tra poco.
Un’infinita fonte di ispirazione per me è certamente Pinterest. Su Pinterest per esempio ho trovato l’idea di creare tanti fiocchi di neve, ritagliati nei fogli di carta, per poter creare un runner da posizionare sulla tavola, che quest’anno ho deciso di coprire con una tovaglia rossa. Ecco un breve tutorial per creare questi fiocchi di neve.20131222-232900.jpg

Prendete un foglio di carta quadrato e piegatelo a metà. Pegate il triangolo ottenuto ancora a metà e poi di nuovo fino ad ottenere un triangolo con pittosto stretto con la base a doppia punta. Tagliate la parte di foglio in eccesso e iniziate a praticare dei tagli sui lati lunghi e sul lato corto del triangolo. I tagli vengono fatti casualmente, possono avere una forma tondeggiante oppure appuntita. Visto che nessun fiocco di neve è mai uguale ad un altro, liberate la vostra fanatsia e il vostro estro. Una volta tagliato il triangolo riaprite il foglio. Il risultato è assicurato e data la semplicità delle operazione, dà anche mota soddisfazione!
Oltre a posizionare i fiocchi di neve uno vicino all’altro come centro tavola, potete creare ghirlande da appendere alle finestre oppure, creando fiocchi più piccoli (si possono anche utilizzare i pirottini per i muffin, ad esempio) si possono usare per decorare pacchetti regali (completati poi dai nostri bellissimi biglietti di auguri stampabili!).
Un altro must per la tavola di Natale sono le candele. Anche in questo caso colore e dimensione vanno definite a seconda del tipo di tavola preparata. Inoltre credo che la fiamma di una candela sia molto suggestiva soprattutto in questo periodo dell’anno. Potete, quindi, accendere delle candele in vari punti della casa. L’importante è non utilizzare candele profumate se decidete di metterle a tavola. Il profumo del cibo potrebbe rendere sgradevole quello delle candele e viceversa.
Poichè l’occasione per pranzare (o cenare) insieme alla famiglia è così speciale, perchè non stampare il menù di quello che avete deciso di portare in tavola? Scegliendo disegni e colori, ma anche una foto significativa (come fosse un bigietto d’auguri) si può riprendere il tema della tavola, aggiungendo un tocco personale. E poi può essere un simpatico ricordo della bella giornata.
Come avevo accennato anche prima, un modo alternativo per festeggiare insieme ai familiari, il Natale è quello di organizzare un bruch. E che è? La parola brunch è la fusione delle parole inglesi breakfast e lunch, una via di mezzo tra colazione e pranzo, quindi. Secondo me è un momento della giornata piacevole per chiacchierare, davanti a tazze di caffè o cioccolata fumanti, fette di torta, pancakes, biscotti, ma anche ricette salate come quiche, uova e bacon, tartine, ecc. Trovo che questa soluzione abbia molti aspetti positivi. Prima di tutto è una versione alleggerita dei lunghi pranzi di Natale che, diciamolo, i bambini detestano (se non fosse per i regali appena ricevuti). Dover stare a tavola per diverse ore, mangiare piatti elaborati (che raramente i bambini amano), stare ad ascoltare le chiacchiere dei grandi, quando vorrebbero solo andare a giocare… Durante un brunch invece i bambini sono più liberi, si pasticcia di più (è vero, ma una volta ogni tanto si può fare!), ma mangiano cibi golosi e divertenti. Divertenti, sì perchè per chi ama decorare (un paio di esempi: le nostre renne di frolla e il mini panettone decorato) si possono creare dolcetti a tema natalizio davvero carini! Anche in questo caso ci si può ispirare alle innumerevoli immagini di Pinterest (come potetet trovare nella nostra pinboard dedicata al Natale). Nel caso del brunch, quindi, sono le stesse portate che riescono a creare l’atmosfera di festa, oltre a piatti e tovaglioli, che solo in questo caso sono permessi di carta (dato che la nutella spalmata sulle manine, ops tartine e i baffi di latte saranno molto frequenti!).
Qualunque sia il modo in cui festeggerete questo Natale, la parola d’ordine dovrà essere “tornare bambini”! Provate a non esagerare con il numero di portate e con la loro complessità. Provate a preparare in anticipo alcuni piatti e magari congelarli per averli pronti per la festa. Provate a cucinare ascoltando canzoni allegre, di cui conoscete il testo, da cantare a squarciagola con i vostri bambini. Provate a ballare in cucina con il grembiule sporco e le mani infarinate. Provate a godervi ogni momento di questi giorni, perchè la festa deve essere accesa nella vostra casa, nei vostri pensieri e nei vostri cuori!
Buon Natale!!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: