Il mercoledì veg delle Instamamme

Ciao a tutti.

Eccomi qua, un po’ emozionata. Forse come prima di un esame. E poi carica, come quando ti tuffi nelle emozioni, e scopri quasi stupita, di saper nuotare. Pronta, per iniziare con voi questa nuova avventura. Insieme. Come instamamma. Una che vuole credere nei piccoli e rivoluzionari passi in avanti. Affatto scontati. Un messaggio che ogni mamma cerca decisa, per suo figlio. Un mondo migliore. Fatto da noi. Con l’entusiasmo, gli errori in buona fede, il coraggio nell’essere se stessi. Il cambiamento costruttivo. Quello che, a volte spaventa e mette in difficoltà. Lui che ti strappa dalle vecchie abitudini, e ti mette a nudo. Vera. Rivoluzioni personali, quasi per gioco. Giocando si diventa persone.

Mai sentito parlare del mercoledì veg?

No? Ve lo racconto io! Un progetto della Lav che, seguo da un po’. Mi ha ispirata. Leggete qui! Innovativo vero? Cambiare il nostro menu. Una volta a settimana. Proprio una di quelle volte in cui tu mamma, apri il frigorifero persa nella monotonia, e cerchi idee originali, dai sapori delicati e intensi, come quelli  della terra. La nostra.

Vi ho incuriosito?

Arriva il meglio. Perché basta così poco, per ottenere davvero tanto. Anzi di più.

Con un mercoledì veg a settimana, ognuno di noi può:

 -Dar libero spazio alla propria fantasia. Sperimentare piatti semplici e veloci che, sanno di buono. Divertendosi. Sai che noia altrimenti?

 -Come nulla fosse, salvare più di 12 milioni di vite in un anno. Vite animali.

 – Preservare circa 900 mq di foresta. Ossigeno del mondo. Guadagnare  403.000 litri d’acqua a favore dell’ambiente. Ridurre notevolmente, il consumo  di CO2; qualcosa come 936 kg di CO2 annui. Tutto ciò, con una fiorentina in meno a testa. Una volta settimana. Il mercoledì.

 – Far un gran bene alla nostra salute; abbassando il consumo di grassi saturi contenuti in carne rossa, formaggi e uova, l’organismo si sente bene, si sente meglio. Possiamo così ridurre i rischi per il diabete, le malattie cardiovascolari, l’obesità e altre brutte cose. Via!

Cambiare sì. In meglio. Rivoluzionare nei dettagli, le nostre abitudini. Stupirci e meravigliarci. Quella meraviglia che negl’occhi di tuo figlio, leggi innamorata. Sfumature color arancio. Il colore della fiducia ben riposta. Quella spesso nascosta in noi, sotto un muro invisibile e freddo di indifferenza, di sterile chiusura. Invisibili barriere.

Il mercoledì veg, delle insta mamme. I mille  toni del cambiamento. Crederci. Un messaggio inconsueto, letto nella sensibilità ascoltata. Da mamma a figlio. Da figlio al mondo. Il nostro, il loro. Fantastico! Pronti per iniziare?

Vi avverto. Non mi alzo alle quattro col canto dei galli per fare le fettuccine a mano. No. A volte non dormo. Ma è un altro discorso!

Una rubrica per scambiarci idee, sorridere di noi stesse. Esistere. Ricettine veg, del mercoledì.

Iniziamo con la prima. Facile. Più facile. Perché complicarsi la vita?

Fusilli bio radicchio e pomodorini -con  pioggia di mandorle

mercoledì veg 1_1Ingredienti

Cipolla o porro (il porro è più dolce.). Io ho usato la cipolla perché non sono riuscita a reperirlo.
Pomodorini qualità ciliegino.
Radicchio.
Panna di soia.
Basilico.
Mandorle pelate.
Olio, sale.
Fusilli bio.

 

 

Preparazione.

Tritate le mandorle, mixatele con un pizzico di sale. Dopo aver lavato il radicchio, tagliatelo minuziosamente. Lavate i pomodorini e spellateli, togliendo anche i semi possibilmente. Un po’ indigesti. In una padella di ceramica,  insaporite per qualche minuto poca cipolla (o porri) i pomodorini e il basilico. Aggiungete il radicchio, la panna di soia e un goccino d’acqua. Sale a piacimento. Meglio non eccedere. Noi lo usiamo proprio.

Fate cuocere a fuoco lento. Circa venti minuti-

In una  pentola portate ad ebollizione l’acqua per la pasta bio. Noi abbiamo scelto i fusilli.

Il gioco è fatto! Scolate i fusilli e ripassateli nella padella con il preparato veg.

*Variante: una volta cotto, il radicchio se ben tagliato, assume una consistenza quasi ‘cremosa’. Per i più piccini, si  può frullare col minipimer. Noi l’abbiamo mangiato così.

Servite a tavola, aggiungendo il preparato di mandorle tritate, come fosse parmigiano. La dolcezza di questa frutta secca, neutralizza il gusto lievemente amarognolo del radicchio. Che a noi peraltro piace!

mercoledì veg 1_3

 

 

 

 

 

 

 

Sulle mandorle. Nella cucina veg, la frutta secca, fa da protagonista. Senza esagerare chiaro. Ricca fonte di sali minerali, vitamine, ferro e calcio. Ottime per le neomamme. Inoltre, utili per la sana crescita dei capelli. Un toccasana insomma.

 

Condividete su instagram le  foto dei vostri piatti veg creativi! L’hashtag è #instamamme #mercoledìveg . Aspettiamo tante fotine!

 

Alla prossima settimana!

@scusasepoco

Annunci

  1. Wow bellissima questo appuntamento…e mi sono segnata la ricetta!!! Un abbraccio Rà-nonsoloincinta

  2. scusasepoco

    Ciao bella! Sto preparando la prossima adattissima ai bimbi 😉 un bacione!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: