Il dolce degli ebrei

20131030-214641.jpg

Quando ero piccola il nome di questa ricetta mi affascinava tantissimo anche perché allora come oggi risulta avvolto nel mistero. Mia madre infatti non si ricorda da dove ha copiato questa ricetta e il significato del suo nome. Il giallo si infittisce dal momento che in realtà questa specie di torta salata ha lo stesso nome di una ricetta ben conosciuta e tipica di Finale Emilia con cui però non ha nulla da spartire: il Dolce degli Ebrei. La ricetta originale infatti prevede una sapiente e laboriosa preparazione della sfoglia, l’utilizzo di un mix di grassi (strutto, burro e margarina) e la farcitura con il parmigiano stagionato. Ma la cucina di mia mamma (e molto più la mia) ha tre regole d’oro: togli, riduci, semplifica!

Chiarito questo, dal momento che c’è gente che sui blog si cava la pelle nel rivendicare ognuno la fedeltà alla ricetta tradizionale che ha in effetti una storia lunghissima e particolare, passo a darvi la ricetta di mia madre lontana anni luce da questa secolare tradizione ma a me cara perché ha il sapore dell’infanzia e delle cene al lume di candela del sabato sera.

Ingredienti

Pasta sfoglia rettangolare
Prosciutto cotto (1,5 hg)
Formaggio montasio fresco (2 hg)
Tuorlo d’uovo

Esecuzione

Per comodità (e qui già sento il tocco di mia madre!) acquistare una confezione di pasta sfoglia rettangolare, stenderla e con i rebbi della forchetta bucherellarla, adagiarvi sopra il prosciutto e il formaggio precedentemente tagliato a fettine. Arrotolare la pasta sfoglia spennellarla con il tuorlo sbattuto con un pizzico di sale e pepe.
Infornare per 20/30 minuti in forno ventilato già caldo (180 gradi), servire tiepido.

Una grande ricetta per chi non ha né tempo né velleità artistiche in cucina.

L’enigma poi della presenza del prosciutto in una torta che dovrebbe essere degli Ebrei mia mamma la spiega dicendo che nascondere il prosciutto dentro alla sfoglia sarebbe stato un modo per eludere il divieto di cibarsi di carne di maiale… qui siamo addirittura nell’eresia, questa ricetta oltre ad essere infedele è addirittura blasfema!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: