La pizza

Nella mia famiglia da sempre il sabato sera vuol dire solo una cosa: pizza. Quando ero bambina lo aspettavo con impazienza, era l’unico pasto della settimana che consumavo con gioia. Anche oggi che sono mamma il sabato sera è speciale, dopo una settimana di rigore alimentare il sabato sera mi lascio andare ai piaceri del carboidrato no limits. Mi figlia ancora non apprezza la pizza, di solito si limita a mangiare i condimenti e a rosicchiare i pezzetti un po’ bruciacchiati che sono la sua passione, confido che con il tempo cederà anche lei.

pizza

INGREDIENTI

500 g di farina 0
300 ml di acqua tiepida
3 cucciai d’olio doliva extra vergine
mezzo cucchiaino di zucchero
un cucchiaino di sale
un cubetto di lievito di birra

PREPARAZIONE

Si inizia sciogliendo il panetto di lievito in una ciotola capiente con metà dell’acqua necessaria, una volta sciolto si aggiunge lo zucchero e si lascia riposare per una decina di minuti. Passato questo tempo si versa la farina e la restante acqua, l’olio e per ultimo il sale. Nel caso l’impasto fosse troppo appiccicoso vuol dire che la farina che abbiamo utilizzato era piuttosto umida, quindi se necessario possiamo aggiungerne dell’altra ad occhio per rendere l’impasto più compatto. Ora inizia la parte divertente… mia mamma si ostina ancora ad impastare tutto a mano, io mi rifiuto di sudare quindi lavoro il tutto con l’ausilio di un impastatrice elettrica. Questa fase è fondamentale, per permettere al lievito di svolgere al meglio la sua funzione è necessario lavorare l’impasto a lungo ed energicamente. Le maglie del glutine presenti della farina devono “rompersi”, per fare questo è necessario impastare il nostro composto per almeno una decina di minuti fino a quando non risulterà incordato, ovvero la nostra palla di pizza dovrà avere una consistenza morbida ma elastica.
Una volta terminata questa operazione lasciamo riposare il panetto ottenuto in una ciotola coperta da un panno umido.
Solitamente preparo la pizza la mattina, per dare modo al lievito di fare il suo mestiere in tutta calma. Dopo un 3/4 ore riprendo l’impasto e lo lavoro nuovamente una decina di minuti per poi lasciarlo riposare di nuovo fino a sera.

Trascorso il tempo di lievitazione necessario suddivido l’impasto in tre parti ed inizio a stenderlo. Di solito mi avvalgo dell’uso del mattarello perché a casa mia la pizza ci piace sottile, ma se siete brave e vi piace la pizza un po’ alta potete procedere a mano.
I condimenti che utilizzo io sono quasi sempre gli stessi, qui siamo abitudinari, ci piace la pizza margherita con la mozzarella di bufala, oppure con le patate e la salsiccia, ma la mia preferita in assoluto è quella con il gorgonzola la mozzarella e la crema di carciofi, insomma una cosetta leggera.
Solitamente, avendo un forno potente, preparo la base con i condimenti, aggiungo olio e sale se necessario e metto in forno per una decina di minuti a 200° con il calore proveniente principalmente dal basso (il mio forno ha la modalità pizza), passati questi dieci minuti aggiungo la mozzarella e lascio un’altra ventina di minuti. Avevo notato che mettendola dall’inizio a fine cottura la mozzarella si asciugava troppo, comunque ognuna di noi conosce il suo forno e le sue potenzialità quindi con un po’ di pratica si riescono a capire meglio tempi e modi di cottura.

Annunci

Informazioni su Maga

http://instamamme.net/

  1. il mio ricordo da piccolo era vedere a mezzanotte mia madre il sabato sera che preparava
    i tortelli mugellani……vengo da quelle parti…..
    mi mettevo li in silenzio e osservavo le mani di mia madre
    che si muovevano, avanti, indietro su e giu’……..
    arte che non si è piu’ tramandata come la pizza fatta a mano in casa……
    erano la gioia per gli occhi e dopo per il palato…..

    marcello

  2. Pingback: Il dolce degli ebrei |

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: