Back to school: come mi vesto alle elementari?

La scuola elementare è iniziata da qualche settimana, ormai gli orari delle lezioni sono più o meno stati definiti: si sa quando ci sarà ginnastica e si iniziano a conoscere i progetti a cui la scuola aderirà durante l’anno. Queste informazioni sono essenziali anche per noi mamme che combattiamo ogni mattina contro il ritardo cronico che ha contagiato i nostri figli (e noi di conseguenza). Noi mamme, che troviamo sempre tutto in condizioni normali ma al mattino no, abbiamo perso questo super potere ed è cosa grave! E il paio di calze che avevamo appoggiato sul letto, ne siamo sicure, l’avevamo messo proprio lì, improvvisamente sparisce, dando luogo ad affannose ricerche in giro per tutta la casa! Ecco che sapere in anticipo come si svoglerà la giornata dei nostri pargoli può tornarci utile per abbassare il livello di frenesia mattutina. La cosa migliore sarebbe preparare l’abbigliamento (tutto eh, dalle mutande alla felpa) la sera prima (e così pure lo zaino). Per chi è ancora più organizzata, si possono definire i vestiti da far indossare per tutta la settimana, suddividendoli a seconda del giorno. Per far questo si può ricorrere a quei contenitori che si appendono all’asta del’armadio, costituiti da tanti ripiani (ne bastano 5) contrassegnandoli con i giorni della settimana; oppure preparare delle scatole (potrebbe essere spunto per un lavoretto creativo da fare con i nostri figli) targate anche questo caso con il giorno e approntate la domenica sera. Nel mio caso mi limito ad una semplice scelta la sera prima e comunque mi risparmio un bel po’ di tempo tutte le mattine.

20130925-095212.jpg
Ed ora qualche ispirazione su come farli vestire (sia che si prepari tutto in anticipo, sia che si faccia all’ultimo momento in preda al panico).
Premettendo che ho una figlia femmina che metterebbe la gonna anche per fare ginnastica, il mio problema è cercare di accontentarla e contemporaneamente fare in modo che sia comoda durante una giornata seduta al banco. Per chi come me è alle prese con una piccola principessa, ecco qualche dritta. Noi siamo giunte a compromessi che definirei accettabili. Prima regola: nei giorni di ginnastica si indossa la tuta. Che non significa necessariamente il completo felpa-pantalone (anche se ce ne sono di davvero carini come questi). Va benissimo anche abbinare un paio di pantaloni passepartout  con una felpa colorata come questa per esempio.
Per gli altri giorni della settimana generalmente la scelta può cadere su una gonna (naturalmente la sua prima scelta) o su pantaloni. Io generalmente preferisco evitare di farle indossare i classici jeans per stare a scuola, perchè li ritengo un po’ scomodi per stare tanto seduti. L’alternativa (accettata di buon grado) sono i leggings oppure i jeggings. I primi in genere li abbino ad una gonna oppure anche ad un vestitino, o ancora ad una maglietta lunga. I jeggings (o finti jeans come li chiamiamo noi) sono leggermente più pesanti e si possono abbinare con semplici magliette o fungere da leggings con un mini vestito o una maglia lunga. sono davvero di moda e se ne trovano anche di molto colorati. Anche la questione gonna ha una dinamica legata alla sua comodità. Penso che le gonne jeans o quelle troppo strette siano molto scomode (oltre, a mio avviso, poco adatte a delle bambine delle elementari). Per cui scelgo gonne a ruota (le sue preferite) , magari con l’elastico in vita oppure quelle a balze che sono molto “femminili” pur restando molto pratiche.
Per la parte maglieria il mio consiglio è di vestirli a “cipolla”. Innanzitutto perchè è iniziata la stagione “al mattino 9 gradi al pomeriggio 24!” e poi perchè durante le ore scolastiche alternano attività statiche ad attività estremamente dinamiche.
Infine le scarpe. Eviterei ballerine o scarpe con la suola liscia. Si sa che all’intervallo il loro sfogo, dopo le ore di lezione, è quello di correre; per cui dotiamoli di scarpe da ginnastica per evitare scivoloni o spiacevoli cadute. E se la bimba in questione dovesse fare storie perchè non sono abbastanza eleganti si può optare per scarpe come queste.
Per i maschi credo che la gestione dell’abbigliamento (correggetemi se sbaglio, visto che il mio ometto ha solo 3 anni) sia meno complicata. Ci saranno scelte in base ai gusti del bambino, alla comodità, che ritengo sia la chiave vincente in generale, e alle varie attività previste.

Un altro suggerimento che mi sento di dare, riferibile a tutti, è quello di evitare i capi preferiti se sono previste attività quali pittura o simili. Meglio tenerli da parte per evitare che si sporchino definitivamente e preparare alcune maglie “da battaglia” che possono essere macchiate senza grossi drammi.
Sia per i maschi che per le femmine potete trovare ulteriori spunti sulla nostra pinboard dedicata al Back to school su Pinterest!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: