Back to school – La scuola elementare!

Eccomi al secondo appuntamento con la scuola: questa volta parlerò dell’inizio (o come nel mio caso, del ritorno) alla scuola elementare. Nonostante a molti di voi possa sembrare un tempo ancora lontano, fidatevi, arriverà in un lampo! Lo dico con cognizione di causa, visto che la mia prima figlia si appresta tra pochi giorni ad iniziare la seconda elementare. E vi assicuro che solo ieri zampettava per la casa con il pannolino e una bacchetta magica fatta con una cannuccia! E adesso ha 7 anni, ha le sue idee, i suoi gusti (per fortuna non troppo lontani dai miei).
Ovviamente ogni scuola provvede a far conoscere il materiale scolastico necessario. Tuttavia sono molti gli accessori che possono essere scelti! E quindi via libera alla fantasia!
Se per l’asilo lo zainetto poteva essere un accessorio utile, ma non indispensabile, nel caso della scuola elementare lo zaino è assolutamente necesario! Le possibilità di scelta sono davvero infinite. Certo, vi accorgerete che, intorno ai 6 anni (anche prima) le probabilità che il genitore possa imporre la sua decisione sullo zaino di scuola rasentano lo zero. A me non è andata malissimo, visto che mia figlia ha desiderato lo zaino di Daisy Duck, rosa a pois bianchi. Insomma poteva andarmi molto peggio!
Tuttavia siamo mamme (e papà) 2.0, giusto? Quindi non limitiamo la scelta (nostra e loro) ai negozi, ma visitiamo siti dedicati, dove ci sono davvero tantissime possibilità! Ecco alcuni esempi. Se vi piace il vintage, provate a conquistare vostra figlia con questa cartella dal sapore retrò. Io la trovo bellissima! E che dire di questi coloratissimi zaini, adatti per maschi e per femmine? Uno più carino dell’altro!
E ancora se volete (e siete in grado) di cimentarvi nel fare voi stesse lo zaino per la scuola, ecco le indicazione per farne uno handmade davvero carino.
Anche se allo zaino avete già pensato, ci sono tanti altri accessori su cui scatenare la vostra fantasia.

20130911-010039.jpg
Innanzitutto, quelle che vengono chiamate lunch bag, ovvero piccole borsette termiche in cui mettere la merenda o il pranzo (nel caso non ci sia un servizio mensa interno alla scuola). Ce ne sono di molto carine sul sito di Imaginarium, come questa, anche nella versione da maschio. Il vantaggio è la tracolla che permette di portarle separatamente allo zaino. In altrernativa anche questo modello con un robottino pronto a volare è davvero simpatico. Anche in questo caso esiste la versione sia femminile che maschile. Ma la cosa più divertente, molto in voga in america, è cosa mettere dentro alla lunch bag! Non la semplice merendina industriale, ma simpatiche faccine fatte di pane e marmellata, frutta e verdura tagliata a bastoncini, ecc. Date un’occhiata a questo sito per prendere ispirazione. Un suggerimento che vi voglio dare è quello di preparare una torta dalla consistenza morbida (come una torta alla ricotta o una torta margherita), tagliarla a fette e congelare le singole fette in bustine richiudibili (io uso queste dell’Ikea). Al mattino basterà mettere nello zaino o nella lunch bag la fetta di torta a cui serviranno circa un paio d’ore per scongelarsi, giusto il tempo per aspettare il tanto amato intervallo. Anche i muffin si prestano perfettamente a questo trattamento. Vi assicuro che funziona e che i vostri figli apprezzeranno (almeno la mia ha notato in questo semplice gesto un’attenzione nei suoi confronti che l’ha fatta sentire coccolata).
Insieme alla merenda, comunque gliela proponiate, vi consiglio di munire i vostri figli di una bottiglietta di acqua. Meglio ancora di una borraccia da riempire a casa. Oltre a far bene al vostro portafogli, si insegna ai bambini il valore dell’acqua, il che non è poca cosa! Doatatevi quindi di una borraccia come una di queste che trovate sul sito La cameretta di Pippi, davvero carine!
Un altro accessorio necessario è l’astuccio. Generalmente vengono richiesti gli astucci completi, con all’interno matite, pennarelli, colla, forbici, ecc. Sono sicuramente questi gli oggetti più usati in prima. Per cui dotatevi di scorte di colla, matite e gomme, che spariscono in men che non si dica! Oltre all’astuccio “regolamentare” mia figlia ha voluto un piccolo astuccio di scorta, che usa quando è impegnata nel disegno libero durante l’intervallo (se la giornata non permette di uscire in cortile). Ecco questo, per esempio, proposto da Bimbily, davvero carino e pratico.

20130911-010151.jpg
Infine, il diario. Nella scuola di mia figlia (e penso in generale) per il primo anno non è previsto l’uso del diario/agenda. Viene richiesto un semplice quadernetto su cui appuntare le indicazioni delle maestre durante l’anno e dei compiti da fare. Un’idea carina che abbiamo realizzato io e Beatrice è stata quella di prendere un quaderno con la copertina rigida, così che potesse resistere tutto l’anno, e decorarne la copertina con adesivi (per esempio scrivendo il suo nome con lettere colorate). E’ un modo semplice per avere un oggetto unico, facilemte riconoscibile e molto personale!
Nel prossimo appuntamento vorrei parlare dell’abbigliamento dedicato alla scuola!
Continuate a seguire la nostra pinboard dedicata alla scuola su Pinterest!

Annunci

  1. Valeria Pizzal

    Viviana sei una miniera di consigli super geek!!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: