Back to school – Asilo nido/scuola dell’infanzia

E’ arrivato settembre, mese di rientri e di nuovi inizi. Non nascondo che mi è sempre piaciuto questo mese, soprattutto perchè, fin da piccola, associavo il cominciare un nuovo anno scolastico con il fruscio dei nuovi libri di testo ancora intonsi, con il profumo dei pastelli a cera, con la scelta di nuovi quaderni e accessori… Insomma shopaholic si nasce! E ancora adesso mi piace cercare accessori originali per i miei due bimbi, che affronteranno percorsi decisamente differenti! La “grande” si accinge ad iniziare la seconda elementare (e giù lacrime nel vederla crescere tanto in fretta!), il “piccolo” inizierà la scuola materna (fiumi di lacrime anche qui, nanche a dirlo, unite ai suoi probabili pianti dopo tre anni vissuti con me!). Insomma un anno impegnativo per tutti, da alleggerire con un po’ di sano e mirato shopping!

Ho pensato di dedicare questo post ai bimbi più piccini, quelli che inizieranno il nido o la scuola dell’infanzia. Il prossimo post, invece, sarà dedicato al “back to school” dei più grandicelli, impegnati tra i banchi delle elementari.

Quasi sicuramente tutti i genitori con bimbi che inizieranno un percorso scolastico nido/materna hanno ricevuto una lista di cose richieste dalle maestre, strettamente legate ai vari momenti della giornata e alle eventuali attività in programma. Variazioni sostanziali possono essere legate al tipo di scuola (se privata o pubblica) e mi sarebbe impossibile elencare tutte le possibili varianti di oggetti richiesti. La cosa migliore sarà attenersi scrupolosamente alle indicazioni ricevute, senza dare peso al fatto che la figlia dell’amica debba munirsi di grembiulino rosa o il cuginetto del vicino di casa abbia in elenco le tovagliette per il pranzo e voi.

20130904-004904.jpg
Partiamo dall’accessorio che più di tutti è legato all’inizio della scuola, lo zainetto. Nel caso di bimbi piccoli, ovviamente, le dimensioni saranno ridotte e a volte viene usato solo per trasportare poche cose (visto che spesso i cambi vengono lasciati direttamente alla scuola e sostituiti periodicamente). Però vedere uscire di casa un bimbo tutto orgoglioso del suo zainetto in spalla, pronto (o quasi) per entrare nel mondo “senza mamma e papà” è un’emozione da non sottovalutare!
Di zainetti ce ne sono tantissimi. Ci si può orientare su questi simpatici zainetti a forma di animali dai colori allegri proposti da Kiddy Kabane, scegliendo insieme al piccolo l’animale preferito. Oppure, se si ha una bimba che ama il rosa e i fiori, sono deliziosi questi zainetti dai motivi romantici.
Come accennavo prima, spesso le maestre richiedono di lasciare direttamente a scuola un cambio completo per il bimbo. In questo caso credo sia molto comodo utilizzare sacche in cotone, facilmente lavabili. Anche in questo caso la scelta è molto ampia. Trovo molto originali queste sacche-zaino con motivi di animali che potete trovare sul sito di Bimbily. Per mamme (o nonne) creative esistono sacche da asilo che possono essere decorate a punto croce per esempio con il nome del bimbo. E se la manualità non è il vostro forte, potete affidarvi a mani esperte e creative, capaci di confezionare simpatiche sacche-asilo come questa.

Passiamo all’abbigliamento. Parola d’ordine è praticità (spesso richiesta direttamente dalle educatrici). Io ho lottato (vincendo quasi sempre) per tutti i tre anni di materna di mia figlia (gonna-dipendente) per cercare di farle indossare una tuta. Di certo non avrò questo problema con il mio maschietto! Ma credo davvero che pantaloni in cotone e una felpa siano la cosa migliore per le loro giornate a scuola. Con questo non intendo certo sminuire il desiderio di femminilità delle nostre piccole vanitosette! Esistono infatti modelli di tute o pantaloni davvero carini, come questi. E come consiglio per le mamme di piccole dive, giocate su magliette e accessori (una mollettina con paillettes, per esempio).
I maschietti hanno molte possibilità di scelta, dalle tute raffiguranti i loro personaggi preferiti a pantaloni in felpa e felpe tinta unita, sì, ma dai colori allegri, rossi o verdi. Un consiglio che mi sento di dare è quello di preferire sempre il cotone o il cotone felpato alle tute in materiale acrilico, soprattutto perchè è un abbigliamento che deve essere tenuto buona parte della giornata.
Parlando di comodità, un’idea da prendere in considerazione (nel caso non sia tra i consigli espressi dalle maestre) è quello di cambiare le scarpe ai piccoli appena prima di entrare in aula. A parte l’aspetto igienico, trovo che le scarpe da passeggio possano risultare scomode e pesanti, sempre considerando che devono essere tenute ai piedi per quasi tutto il giorno. Sempre chiedendo consiglio alle educatrici, dotate i vostri bimbi di pantofoline con lo strappo o di scarpette leggere come queste.
In ogni caso, credo sia meglio dotare i nostri piccoli di accessori facili da gestire in autonomia (magari non subito, ma col tempo e aiutati dalle maestre). Per cui scarpe con lo strappo e non con le stringhe, felpe con la cerniera e non i bottoni, ecc. Riuscire a rendersi indipendenti è un aiuto per la crescita della loro autostima, in questo modo riusciamo ad andar loro incontro con semplici scelte!

Alcuni bimbi usufruiranno del servizio di mensa presso l’asilo. Le varie scuole avranno sicuramente definito l’equipaggiamento da portare per questo momento.

Infine, il pisolino. Anche in questo caso le indicazioni saranno precise. Un mio consiglio è quello di far sentire al bimbo di essere in un ambiente per lui sicuro. Per cui lasciategli portare il suo pupazzo della nanna (se ce l’ha), il ciuccio (se ancora lo usa), la sua coperta preferita. La cosa importante sarà contrassegnare tutto l’occorrente con il nome del bambino, per evitare spiacevoli scambi (questo vale a mio avviso su tutti gli oggetti portati a scuola). Per quanto riguarda invece altri giochi o pupazzi che vostro figlio avrebbe piacere di portare a scuola, cercate il più possibile di evitarlo. Si potrebbero causare situazioni di gelosie o di incomprensioni dal tema “questo è mio perchè viene da casa mia”. Non tutti i bimbi (soprattutto al nido) sono in grado di distinguere queste differenze. Oppure il bimbo potrebbe perdere il proprio gioco o vederselo rovinare. Ecco, decisamente meglio evitare!

Se cercate altre ispirazioni, andate a curiosare sulla nostra pinboard dedicata al ritorno a scuola sul nostro profilo Pinterest!

E per chi ha bimbi pronti per il magico mondo della scuola elementare, non perdetevi il mio prossimo post!

viviana22

Annunci

  1. Any

    Molto carino. Sì la massima libertà per la scuola, devono sentirsi liberi; e poi basta scegliere con gusto. 🙂

  2. Grazie per aver citato le mie sacchine per l’asilo 🙂

  3. Io da educatrice voto per comodità! I bimbi da cambiare a volte sono tanti e il tempo sembra non bastare mai quindi basta salopette, cinture, scarpe impossibili, basta una tuta e siamo a posto! 😄

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: