Quell’infame Super Mario

Sono cresciuto a pane e videogames. Cioè, si.. anche nel mesozoico avevamo dei piccoli computer personali che consentivano alcuni rudimentali giuochi elettronici. A cominciare dal tennis della “Sega” (si chiamava così, che ci vogliamo fare), per continuare con il glorioso Commodore 64, poi Atari, e via così fino alle console dei giorni nostri.

Tutti i giochi per Pc o console hanno in comune una sorta di lealtà di fondo, di comune fine e cioè quello di insegnarti una abilità specifica (mirare, guidare, ragionare, etc..) Se ci penso un attimo, anche il gioco più sanguinario di quelli che ho usato aveva una sorta di coerenza di fondo nel senso che se usi il personaggio di Hitman, ad esempio, (che è un sicario) fa il sicario fino in fondo, esegue il suo compito nel gioco con grande professionalità fino a diventare un personaggio , forse, affascinante ma certamente un archetipo di esempio negativo accettabile solo in funzione del videogame stesso.

Con il mio figliolo giochiamo spesso insieme a SuperMario Kart per Wii.

Ok, io penso che tutto il gioco sia una colossale presa per i fondelli e profondamente diseducativo.

Come può essere diseducativo un giochino così popolare, pensato per di più per i bambini ? Ve lo dico subito :

  1. Mario fa l’idraulico, giusto ? Allora qualcuno mi spieghi quando caspita lavora quel nano baffone, visto che se ne sta sempre con le chiappe su quel kart. E poi (per inciso) io non ho mai visto una volta Super Mario che fa una fattura! Ergo : è pure un evasore fiscale.
  1. Luigi è l’aiutante di Mario, giusto ? Ok, che ci dimostri che anche lui non lavora in nero !.
  1. Tu guidi alla perfezione, sei in testa grazie alla tua abilità, giusto ? Spiegatemi come può essere educativo il poter lanciare un guscio di tartaruga a quello che è in testa per farlo uscire di strada e sorpassarlo ! Voglio dire : a Briatore per molto meno l’hanno radiato eh..

Tralasciamo per un attimo gli altri personaggi della saga. Anche se ho il sospetto che  Daisy in realtà faccia la escort  (gira in rete un “gonzo” video con lei che  vende l’ammore a Wario e Bowser).. Però, in buona sostanza, tutto il gioco Mario Kart è una grande colossale, tragicomica allegoria del mondo dei furbacchioni, del sotterfugio, del più grosso che passa a spintoni, di quello che si comporta male e viene premiato, del trucchetto, dello sgambetto a chi è più capace. Insomma : altro che i giochi picchiatutto ! A mio parere il videogioco più diseducativo è quello del  tenero, dolcissimo, baffuto, Supermario !

Riccardo Pizzi

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: