Lesson number one!

Primi linguaggi dei bambiniÈ proprio vero, non si finisce mai di imparare…e di studiare aggiungerei!
Già, negli ultimi tempi mi sono rimessa a studiare, lingue straniere per l’esattezza.
No, non ho avuto un raptus di follia post-35-anni-suonati, e No, non sto recuperando esami mancanti per finire un vecchio corso di laurea abbandonato lungo il mio cammino di vita.
Semplicemente ho un figlio duenne che gira per casa tentando di esprimersi nell’unico modo che gli riesce, ovvero parlando il bimbese.
E qui le cose son due: o ignori spudoratamente il nano oratore (madre insensibile direbbero gli altri), o ti ingegni a capire quella strana lingua il prima possibile (madre piena di iniziative e buon senso).
Ok, vada per l’opzione due; così mi ritrovo a seguire il mio “maestro di lingue” in ogni dove per non rischiare di perdere neanche la più impronunciabile ed ermetica delle sue parole, e a ogni sua enunciazione sto lì pronta e attenta, proprio come a scuola quando il prof stava per tirare fuori il principio della relatività di Einstein. Mi concentro, cerco di associare il suono a qualcuna delle parole di mia conoscenza, faccio combinazioni per assonanza, per concetto e, perché no, tiro anche un po’ a indovinare perché in queste cose ci vuole molta creatività e se non hai il dono dell’astrazione sei fuori!
Ovviamente inutile chiedere di ripetere una parola qualora mi fossi persa qualche perla delle sue, il “maestro” non concede bis a comando, dice ciò che vuole quando vuole, quindi è fondamentale prendere appunti e perdere meno lezioni possibili!
Poi succede che a un certo punto inizio a capirlo, quello che dice magicamente non appare più così oscuro e criptico e mi diverte anche intavolare discorsi con lui.
E ma son soddisfazioni eh!
Provate voi a tradurre correttamente certe espressioni, vi faccio qualche esempio: “mamma bliblo nanna = mamma, potresti cortesemente leggermi il libro della buonanotte?”, oppure “quaqua blu – mamma voglio fare il bagnetto con l’acqua nella vaschetta blu!”, e poi “mamma ciùciù sosso qui – mamma, potresti gentilmente portarmi qui quel trenino rosso?” e poi un’altra ancora “ohhh balbelo Oh Oh Oh – ma che bello l’albero di Natale”.
Beh, si magari tutti quei gentilmente e cortesemente li ho immaginati e aggiunti io alla traduzione, ma concedetemelo su, e poi mi piace pensare che mio figlio, nel rivolgersi a me, abbia questo genere di attenzioni e carinerie.

Dunque si, posso dirlo tranquillamente, non si finisce proprio mai di imparare!

Dexterina

Annunci

  1. Ahahahah…. in bimbese: una lingua piena zeppa di “dialetti”. Il mio grande è passato dal silenzio assoluto al parlare benissimo (aveva anche superato i tre anni!) per cui non ho avuto nessun problema di comprensione. Il piccolo sta iniziando a parlare adesso ed è una bella fatica stargli dietro… qualche giorno fa si è arrabbiato tantissimo perchè non capivamo IA… le abbiamo pensate tutte, solo qualche giorno dopo abbiamo capito che “IA” è il fratello Alessandro… Vabbè…

    • marzias

      Si anche mio figlio è poco che ha iniziato a chiacchierare, prima andava direttamente a gesti e “mugugni” 🙂
      Ahahah certo che partendo da un “IA” è veramente dura arrivare a capire “Alessandro”, immagino lo sforzo mentale!!

  2. Massimo è la logorrea fatta persona (anzi nano) si sveglia la mattina e si accende ON…e diciamocelo, senza aver ancora preso il caffè reggerlo è davvero dura. Poi va al nido, nella classe dei grandi e tiene banco, fa veri e propri comizi di parole e frasi in bambinese dove su 50 parole ne cogli solo due/tre… Poi torna a casa…e ricomincia…bla bla bla e se si accorge che non capisci o che non lo segui ti punta quel dito accusatore, aggrotta le sopracciglia e parte con una filippica di rimprovero. Poi arriva l’ora della nanna… saluta tutti i suoi giochi, forse saluta anche noi… e finalmente….silenzio…no…no..no..perchè…già…lui parla anche nel sonno 😉

    • ah ah Nora, anche Lollo saluta tutti prima di uscire. Va anche in bagno e dice “ao cacca, ao pipì”

    • marzias

      Ahahah Nora in effetti senza il caffè è davvero dura!
      Anche Matteo saluta oggetti inanimati, la cosa bella è che a volte la sera, dopo averlo messo nel lettino, inizio a cantagli una canzoncina e lui mi liquida senza troppi preamboli con “Ciao mamma, ciao” come a dire “Ok mamma la canzoncina te la puoi anche risparmiare, grazie!” 😛

  3. oi mamma abbiamo una marcia in più, capiamo l’incomprensibile e diventiamo anche delle vere translator-mum, per aiutare le persone che circondano il nostro puffetto dal linguaggio astruso!
    Ma a fine corso prendi il diploma? 😉

    • marzias

      Beh un bell’attestato di qualifica in “Esperta Senior in Linguaggio Bimbese” non me lo leva nessuno! 🙂

  4. Uffi qui a 2 anni non dice una parola! Neanche in bimbese, ma quando si deciderà?

    • marzias

      Daniela guarda anche Matteo non ha parlato presto, anzi…il pediatra ci ha sempre rassicurati perchè comunque se un bimbo trova un suo modo di comunicare e riesce a capire tutto quello che gli dici, secondo lui probabilmente è semplice pigrizia. Poi sinceramente ne vedo così tanti in giro di bimbi che anche a due anni ancora non parlano e si esprimono soprattutto a suoni e gesti.
      Tra un po’ di tempo rileggeremo questo post e sorridendo penseremo “E menomale che non chiacchierava…ora ditemi come si spegne!” 🙂

    • Non disperarti Daniela… quando inizierà non smetterà più! Il mio grande ha iniziato a tre anni ed è logorroico. Ho il sonno pesante e quindi non saprei dire, ma secondo me parla anche nel sonno.

  5. Vero! Capire si fa capire alla grande, le parole le conosce, riesce ad associare parola-oggetto/azione ma come dico sempre ” è stitico a parlare!” 🙂

  6. Qui parole di senso compiuto non pervenute e siamo a 28 mesi!! Aiutoooo!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: